lunedì 31 agosto 2015

Anteprima "Principe Azzurro Per Un Giorno" di Kasie Wst

Autore: Kasie West
Casa editrice: Mondadori
Genere: Chick-Lit
Prezzo: € 17,00
Data di pubblicazione: 1 settembre 2015
Pagine: 276

Amici booklovers, sono troppo contenta di quest'uscita! Ho sentito parlare benissimo di questo libro da una youtuber, ma era disponibile solo in inglese... ma lo leggerò anche in inglese. Lo giuro!

Trama:
Quando il ragazzo di Gia Montgomery, Bradley, la lascia nel parcheggio del suo ballo scolastico, deve pensare in fretta. Dopotutto ha parlato di lui alle sue amiche da mesi. Quella doveva essere la serata per provare l'esistenza di Bradley. Dopodichè vedendo un ragazzo carino che aspetta la sorella, Gia chiede il suo aiuto. Il compito è semplice: essere il suo ragazzo improvvisato - due ore, nessun impegno e qualche bugia innocente. Dopo questo, può riconquistare il vero Bradley.
Il problema è che il giorno dopo il ballo, non pensa al vero Bradley ma al suo rimpiazzo. del quale non sa nemmeno il nome. Ma scovarlo non implica che abbiamo finito di fingere la loro relazione.
Gia gli deve un favore e la sorella si vuole assicurare che venga rispettato: la festa di diploma della sua ex ragazza - tre ore, nessun impegno e qualche bugia innocente.



la copertina originale



Ho già detto che sono super-mega-arci-ultra contenta di questa uscita? 'Be, nel caso lo ripeto! Domani uscirà e spunterà subito un altro libro nella mia Wish-List lunga non so quanto! E voi cosa ne dite,ragazzi? Scriveteci!


Katniss


Anteprima "Prendimi Per Mano" di Sarina Bowen

Autore: Sarina Bowen
Casa editrice: DeAgostini
Prezzo: € 14,90
Data di pubblicazione: 1 settembre 2015


Trama:
Corey Callahan non avrebbe mai immaginato di iniziare il college inchiodata su una sedia a rotelle. È bastato un attimo, un maledetto attimo, per infrangere i sogni di una vita e rovinare una promettente carriera sportiva. Corey è convinta che nessuno al mondo possa capire come si senta… Almeno finché non incontra Hartley, il ragazzo che abita nell’appartamento di fronte al suo. Hartley è bello, affascinante e gentile.E ha smesso di giocare a hockey a causa di una frattura alla gamba che lo costringe a trascorrere i pomeriggi sul divano.L’amicizia tra Corey e Hartley è immediata, una scintilla che illumina i loro cuori. E così, tra stampelle, confidenze e risate a tarda notte, Corey inizia a sentirsi di nuovo se stessa. Di nuovo felice.Come se la vita avesse finalmente ricominciato a sorriderle ora che Hartleyè lì insieme a lei. Ma c’è un piccolo problema: lui è fidanzato, con una ragazza assolutamente perfetta. E Corey non vuole compiere un passo sbagliato. Perché questa volta inciampare significherebbe cadere, e non rialzarsi mai più…


la copertina originale



La "The Ivy Years Serie" è così composta:
1. Prendimi Per Mano (The Year We Fell Down)
2. The Year We Hid a Way
3. The Understatement Of The Year
4. The Shameless Hour
5. The Fifteenth Minute



Nuova anteprima e , forse, nuovo libro nella vostra libreria. Questo bel libricino esce domani. Chi lo comprerà? Scrivete nei commenti, aspettiamo solo voi!


Katniss



Anteprima e prime impressioni di " Talon " di Julie Kagawa


Autore: Julie Kagawa
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Genere: Fantasy
Data di pubblicazione: 6 ottobre 2015

Il primo capitolo sarà disponibile gratuitamente il 4 settembre su Amazon.

Buonasera,amici lettori. Ho una nuovissima anteprima per voi!

Trama:
Ci fu un tempo in cui i draghi furono cacciati fino quasi all'estinzione dai cavalieri dell'Ordine di San Giorgio. Da allora, nascosti sotto sembianze umane, i draghi di Talon sopravvissuti al massacro si sono moltiplicati e hanno acquisito maggiore forza e astuzia nel corso dei secoli: non manca molto a quando saranno pronti a diventare i padroni del mondo, senza che gli esseri umani nemmeno se lo immaginino. Ember e Dante Hill sono gli unici esemplari di draghi fratello e sorella, addestrati per infiltrarsi nella società degli uomini. Ember non vede l'ora di vivere come una teenager qualunque e godersi quell'unica estate di libertà che le sarà concessa, prima di ricoprire il ruolo a lei destinato dentro il regno di Talon. Ma l'Ordine è sulle loro tracce per terminare quanto non era stato fatto nel passato: annientarli tutti. Il cacciatore di draghi Garret Xavier Sebastian, però, non può uccidere, a meno che non sia sicuro di aver trovato la propria preda. E niente è certo quando si tratta di Ember Hill.


Personalmente mi sono scaricata grazie ad Amazon, il primo capitolo di questo nuovo libro edito da Harlequin Mondadori, e vi posso solamente dire che dopo queste poche pagine non vedo l'ora di conoscere il resto della storia! Sono sicura che abbiano voluto regalarci questo capitolo per stuzzicare la nostra curiosità e posso dire con certezza che ci sono riusciti!!

Ho sempre adorato le storie sui draghi e quando ho letto di questa uscita non potevo fare a meno di correre a leggerlo! L'unica cosa che mi stà fermando dal prenderlo in inglese è che tra poco uscirà anche da noi! Per fortuna l'attesa è  quasi finita!!!

La protagonista è una ribelle, questo ho capito nelle poche pagine che ho potuto leggere, ha una gran voglia di imparare a surfare e comportarsi come quegli umani in mezzo ai quali è stata introdotta per socializzare ed ambientarsi, dite che ce la farà? E i tizi che alla fine del primo capitolo iniziano subito a rovinare l'idillio chi sono? Imparerà a surfare???



Direi che non vi resta altro che aspettare il 6 Ottobre e acquistare questa meraviglia per scoprirlo!!!!


La serie Talon è composta da:
1. Talon 
2. Rogue 
3. Soldier (in lingua originale nel 2016) 
+ altri due

Non lasciatevi scappare l'occasione di dare un'occhiata al Trailer di questo meraviglioso libro!!




Ricordatevi di passare nella pagina Facebook Talon - Julia Kagawa per rimanere informati di tutte le novità e iniziative legate a questa meravigliosa saga!!!





Sono super contenta per questa nuova uscita. E voi? Lasciate un commento qui sotto se vi va!

Katniss e Luna


giovedì 27 agosto 2015

Recensione "Oblivium - 3. Identità Svelate" di Martina Battistelli

Titolo: Oblivium
Autore: Martina Battistelli

Ecco la recensione sul nuovo capitolo di Oblivium. Ma ho una domanda da farvi: lo state leggendo? Se non lo avete ancora fatto (e quindi affrettatevi) sotto troverete i link!

Sinossi:

Gabriel White è l’insegnante di letteratura più amato del liceo di Nottingate, la nuova casa della nostra protagonista, ed è interpretato dall’affascinante e bellissimo Ian Somerhalder (sì, è davvero così che immagino l’insegnante perfetto, voi no?).
Il professor White avrà un ruolo importantissimo nella nuova vita di Alice. Si può dire che sarà fondamentale per aiutarla ad intraprendere questo nuovo percorso in cui Allie pensa di essere completamente sola. Presto, invece, scoprirà in Gabriel White un sincero e valido amico.


Recensione:

Ricordate quando abbiamo  lasciato Janet con il dubbio su chi fosse veramente la "Sconosciuta Jackson" che l'aveva aiutata? In questo episodio vedremo Janet all'azione,nel tentativo di curiosare nel suo fascicolo per ottenere un incontro con Taylor Crow,il figo della scuola.
Ma si sà, se contratti con Monroe,Emma&Co. è come contrattare con il diavolo. 
Dopo essersi intrulofata nell'ufficio del preside, prendere il fascicolo di Alice ed essere andata dalla cricca di Monroe...quest'ultima "mantiene la parola", facendole ottenere solo i compiti del bel Crow. Povera Janet,pensava davvero che Monroe l'avrebbe aiutata? Certo che la cattiveria di alcuni non ha limiti, ma come sempre c'è la nostra Alice. Allie è come un'eroina per Janet, sempre presente nei momenti difficili e forte nel controbattere alle battutine insulse di Monroe,lasciandola senza parole. Janet vorrebbe tanto un'amica come lei.
In "Identità Svelate" vedremo comparire un altro personaggio: il professor White. Un bel professore, devo dire! Un uomo davvero misterioso che non smette di guardare Alice quando entra nella sua classe, come se volesse scoprire qualcosa. *Ship*
Infine scopriremo chi è colui che seguiva Alice fin dal suo arrivo a Nottingate. Quest'ultima parte sarebbe stata mozzafiato, se fosse stata prolungata un po' di più, magari con qualche altra metafora. Ma per il resto , è tutto ok! Man mano che si va avanti la storia mi incuriosisce sempre di più e non vedo l'ora che esca il quarto capitolo. Devo dire che lo stile di scrittura della scrittrice è molto, ma molto, migliorato dal primo capitolo. E spero che migliori sempre più con il resto della storia. Continuo sempre a pensare che una serie tv sarebbe eccezionale. Voi cosa ne dite?
Il mio voto? Quattro fantastiche stelline per un altrettanto fantastico capitolo! 







- Bene amanti della lettura, questo è tutto. Non ho voluto ingigantire la recensione per lasciarvi immaginare. Spero che leggerete il racconto. Lasciate un commento se vi va. A presto, con una nuova recensione su Oblivium! -


Katniss.


Recensione "The Prince and The Guard" di Kiera Cass

Autore: Kiera Cass
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Genere: Distopico
Prezzo: € 10,00
Pagine: 210

Cari booklovers, sono contenta di recensirvi finalmente le novelle di Kiera Cass. Purtroppo in questo periodo non ho avuto molto tempo, soprattutto il tempo che richiede una recensione per lo meno accettabile. Ma ora sono qua a parlarvi di queste belle novelle incentrate su Maxon, il principe che forse in molti hanno creduto fosse perfetto senza timori, e Aspen, il primo amore di Mer.

Trama:
La Scelta è stata fatta e il sogno che per mesi ha alimentato le speranze di trentacinque ragazze, disposte ad affrontare prove su prove pur conquistare l'amore del principe Maxon, si è infranto. Per tutte, tranne una: la vincitrice. Per lei la favola inizia ora. Ma anche se la competizione si è chiusa, il mondo di "The Selection" continua con una sorpresa. Raccolti per la prima volta in un ebook imperdibile, ricco di numerosi contenuti extra esclusivi, "The Prince" (qui riproposto con un nuovo, ampliato e inedito finale) e "The Guard". Un'occasione unica per entrare nel mondo di "The Selection" e scoprire tutti i retroscena del concorso più spietato e romantico che sia mai esistito attraverso gli occhi di Maxon e Aspen, i due affascinanti e irresistibili protagonisti maschili in lotta tra loro per conquistare l'amore di America. Sì perché prima che America venisse scelta per partecipare alla Selezione, il suo cuore apparteneva all'irrequieto e coraggioso Aspen, l'amico di sempre e guardia a Palazzo. E nella vita del bellissimo e regale Maxon c'era un'altra ragazza. Un regalo speciale dedicato a tutte le fans di una delle migliori e più amate serie YA degli ultimi anni. Uno straordinario successo internazionale da 2 milioni di copie vendute nel mondo, tradotto in 29 lingue, bestseller n°1 del New York Times e nella Top 10 dei libri più venduti in Francia, Germania e Brasile.



Recensione:

Le novelle di "The Selection" mi sono piaciute molto, soprattutto quelle di Maxon anche se un po' corte rispetto a quelle di Aspen.
La novella di Maxon parte da qualche settimana prima della Selezione e vedremo la sua cara amica Dafne, principessa della Francia, innamorata perdutamente del nostro Max... ma lui purtroppo non è innamorato da lei, e con questo la cara Dafne lo definisce uguale a suo padre, perchè secondo lei non riesce a dare ascolto ai suoi sentimenti. Dopodiché vedremo un Maxon afflitto e immerso nei suoi pensieri che si domanda "Ma sono davvero come mio padre?".
Ed io che gli dicevo: No , Maxon! Tuo padre è un brutto... *si ricompone*
Emh... lasciamo perdere. Non vorrei far diventare il blog volgare.
Ritornando a Maxon, la novella finisce dopo la prima settimana delle ragazze a Palazzo.
Le novelle di Aspen, invece sono state più "avventurose", se così possiamo definirle, e più interessanti rispetto a quelle di Maxon (che filosofeggiava ogni tre secondi) e queste sono durate tre capitoli in più. Ho preferito quelle di Aspen solo dal punto di vista "azionesco" (?), ma quando credeva ancora di poter riconquistare Mer, mi faceva leggermente ridere...lo so, sono malefica. Ma lui avrebbe dovuto fare di meglio quel giorno nella casetta sul'albero.
E questo è tutto amici bo...no. No,no,no,non è tutto. Ci sono i contenuti speciali! Ovvero l'intervista a Kiera,la playlist e l'albero genealogico di Mer,Maxon e Aspen con la spiegazione accanto di tutta la storia delle loro rispettive famiglie. Una cosa che ho adorato alla follia!
E dopo ciò possiamo finalmente concludere, voglio ringraziare inoltre la nostra fantastica admin Luna per avermi donato queste splendide novelle insieme ad altri due libri, presto scoprirete quali... intanto, un grossissimo...aspettate che lo ingrandisco... grazie alla nostra Luna! :D
Oh...quasi dimenticavo il voto. Quattro bellissime stelline!



- Bene amici booklovers, questo è tutto. Spero che questa mini recensione vi sia piaciuta. Ditemi cosa ne pensate se lo avete letto,se non lo avete letto, se lo avete lasciato a metà,se non lo avete neanche toccato o lo avete lasciato nella libreria... *fa un grande respiro*... ci siamo capiti. Lasciate un commentino, mi raccomando perchè io vi osservo! A presto, con una nuova recensione! -


Katniss.

Anteprima "Atlantis Code" di A.G. Riddle

Autore: A.G. Riddle
Serie: The Revelation Saga #3
Casa editrice: Newton Compton
Genere: Thriller
Prezzo: € 9,90
eBook € 4,99
Data di pubblicazione: 27 agosto 2015
Pagine: 320


Buon pomeriggio,amici lettori! Ecco l'ultimo capitolo della serie "The Revelation Saga": Atlantis Code.
L'avete letta la serie? Non può di certo mancare allora il terzo volume. Diamo un'occhiata alla trama!


- Il virus più letale della storia 
Indecifrabili segnali dallo spazio 
Un mistero sepolto nei secoli 
Cosa nasconde il codice Atlantis? -


Trama:

Nord del Marocco: la dottoressa Kate Warner è convinta di essere riuscita a scongiurare un’epidemia planetaria ed è pronta a usare anche su di sé la terapia che ha somministrato agli altri malati. Ma si sbaglia. Così come si è sbagliata sulla cospirazione di Atlantide: l’umanità, infatti, deve ancora affrontare un nemico inimmaginabile. Con pochissimo tempo a disposizione per l’intera razza umana, Kate troverà in un messaggio cifrato un potenziale aiuto.
Osservatorio di Arecibo, Puerto Rico: Mary Caldwell ha aspettato per tutta la vita un segnale da un’intelligenza superiore proveniente dalla galassia. E quando quel giorno sembra finalmente giunto, si ritrova davanti a un dilemma vecchio quanto il mondo: a chi dovrà credere? Ai suoi simili o ai nuovi arrivati?
Antartide: mentre la Peste di Atlantide si sta diffondendo, anche Dorian Sloane è in guai seri. Ares, il suo nemico, ha appena scatenato un cataclisma in grado di distruggere la Terra. Stavolta per Kate Warner e David Vale – già protagonisti dei primi due episodi della Revelation Saga – sembra non esserci più alcuna via di scampo…


«Un grande finale per una grande trilogia.»

«Trama affascinante e idea molto intrigante. Anche questo terzo capitolo è davvero piacevole.»

«Un libro che conferma quanto visto nei primi due. Grazie al talento di Riddle, non vi annoierete mai a leggerlo.»

«Grazie per l’intera serie!»

«Una sorpresa dietro l’altra. Molto avvincente.»



La serie è composta da:

1. Atlantis Genesi
2. Atlantis Secret
3. Atlantis Code



- Bene,amici lettori. Ecco un nuovo thriller per voi. Cosa ne pensate? Lo acquisterete? Oppure inizierete la serie?! Lasciate un commento se vi va. -


Katniss.



Rubricando. Chronicles of Four Travellers: La mia grossa grassa vacanza greca!

Buongiorno a tutti! Come procede la vostra estate? Vi state divertendo??
La mia è stata a dir poco stupenda... Se togliamo gli esami di maturità e lo studio per i test di ammissione dell'università. Ma nonostante questo sono riuscita a divertirmi tantissimo perché con 5 amiche siamo partite alla volta dei paesi del Mediterraneo Orientale; Quindi eccomi qui a raccontarvi la mia grande avventura!
Oggi mi soffermerò sulla nostra prima tappa: la Grecia... e più precisamente la città di Olympìa.


 
 
 
 
 
Prima di iniziare vorrei precisare una cosa. Quando racconto agli amici o ai parenti della Grecia quello che puntualmente mi rispondono è "E vabbè, non sei stata ad Atene quindi non è la stessa cosa". E' vero, non sono stata ad Atene o a Santorini o in altre città/isole simbolo della Grecia ma sono stata ad Olympìa che, sicuramente, non è niente in confronto alla capitale ma posso assicurarvi che è davvero bellissima e ricca di storia tanto quanto Atene. Infatti Olympìa non è solo la città in cui sono nati, nel 776 a.C, i giochi olimpici e in cui ancora oggi ogni 4 anni viene accesa la fiamma olimpica per poi essere trasportata a piedi fino al luogo in cui si svolge l'olimpiade, ma è anche la sede di una delle sette meraviglie del mondo antico ovvero la statua di Zeus in oro di cui oggi, purtroppo, sono pervenuti solo pochi resti. Quindi credo che Olympìa sia una delle città greche da visitare assolutamente.
 
Olympìa non è una grande cittadina, oltre al sito archeologico, il museo e il giardino botanico vi sono soltanto alberghi, bar, caffè e ovviamente le case dei cittadini. Noi abbiamo visto praticamente tutta Olympia. Non appena arrivate ci siamo recate al sito archeologico, attraversando la città "moderna" in autobus, e avendo così modo di ammirare non solo i cartelli stradali scritti rigorosamente in greco e in inglese ma anche le tipiche case bianche e azzurre che, seppur poche, sono comunque una caratteristica della Grecia. Una volta arrivate abbiamo avuto una fortuna enorme perchè grazie alla tessera dello studente siamo entrate gratuitamente sia al sito che al museo, risparmiando ben 20€ (quindi se anche voi disponete di una tessera dello studente e vi capita di andare ad Olympia portatela con voi).
 

Il sito archeologico di Olympia non è enorme ma davvero molto bello e ben tenuto. La prima cosa che abbiamo visto e che ci ha fatto sorridere è stato uno spazio recintato in cui stavano avendo luogo degli scavi archeologici con parecchi archeologi intenti a scavare (in foto a destra). Chissà se hanno trovato qualcosa di interessante da poter aggiungere al museo o addirittura al sito stesso. Una volta dentro abbiamo attraversato, ma solo per poco, il giardino botanico con diverse varietà di piante e alberi e poi ci siamo dirette verso il sito vero e proprio. Qui vi sono tantissimi resti di templi tra cui i più importanti sono quello di Zeus (in foto in alto a sinistra) dove nell'antichità era custodita la famosa statua in oro, opera dell'architetto ateniese Fidia, e il tempio di Era (Heraion). Purtroppo all'aperto sono rimaste solo alcune colonne ma al museo è possibile ammirare metope e frontoni di entrambi i templi.
 
 
Quello che salta subito all'occhio è il Philippeion (foto a sinistra) che al suo interno racchiudeva le statue di Filippo II e di tutta la sua famiglia, opera dello scultore Leocare. Molto carino è anche il Nymphaion dove, secondo la mitologia, le ninfe si andavano ad abbeverare. Andando avanti si può entrare in quello che era l'atelier di Fidia che lavorò moltissimo ad Olympìa, realizzando parecchie statue, alcune delle quali ancora conservate al museo.

Atelier di Fidia
 
 
 
 
E, ovviamente, non si può non parlare dello stadio e del braciere olimpico (foto a sinistra), dove si svolsero le prime olimpiadi e dove venne accesa per la prima volta la fiamma olimpica. All'interno dello stadio olimpico si respira ancora un'aria sportiva grazie a tutti i turisti che non riescono a stare fermi e che quindi decidono di fare una bella corsetta in quella che è la prima pista olimpica del mondo. E, a dirla tutta, neanche la sottoscritta ha rinunciato a questo piacere, quindi nonostante il caldo ho lasciato  borsa e macchina fotografica alle mie amiche e ho provato anche io l'ebbrezza di correre lì dove hanno corso i più grandi atleti della storia (foto in alto a destra).
Accanto allo stadio non possono assolutamente mancare i resti del Leonidaion, chiamato così perché fu realizzato dall'architetto Leonida. Questo enorme edificio fu la residenza per tutti quegli atleti che ogni quattro anni si recavano ad Olympìa da ogni parte della Grecia e del mondo per partecipare alle olimpiadi. Anche in epoca romana venne usato come residenza sebbene non più per gli atleti ma per i politici romani tra cui si ricorda anche l'imperatore Adriano.
 


Ma non finisce qui perché per far allenare gli atleti prima delle gare e i soldati prima delle battaglie fu costruito il Gymnasium, una vera e propria palestra (foto a destra).
Dopo aver visitato il sito archeologico siamo andate al museo. Il museo è piccolino, in un ora riuscite tranquillamente a visitarlo tutto, però è molto interessante. Al suo interno vi sono oggetti comuni della vita quotidiana greca e romana, frontoni e decorazioni dei templi di Zeus e Era (in basso a destra una decorazione del tempio di Era) e parecchie statue alcune delle quali sono tra i più bei esempi di statuaria greca, tra queste l'Hermes di Prassitele (foto a sinistra) e la Nike di Paionios.

Il museo ha 12 sale ognuna dedicata ad un periodo storico ben preciso. Il periodo preistorico di Olympia (sala 1), il periodo geometrico arcaico (sala 2), decorazione architettonica e il grande periodo arcaico (sala 3) dove sono custoditi il frontone del tesoro di Megara e il cornicione del tesoro di Gela, il periodo dello stile severo (sala 4), la sala 5 è dedicata alle decorazioni del tempio di Zeus, nella sala 6 troviamo la Nike, il lavoro di Fidia è custodito nella sala 7, la sala 8 è, invece, per la statua di Hermes, il periodo tardo classico ed ellenistico (sala 9), il periodo romano nelle sale 10 e 11 ed infine nella sala 12 troviamo resti del santuario.
Una volta finita la visita al museo abbiamo deciso di rilassarci comprando, per prima cosa, dei suovenir e in uno dei negozi abbiamo scoperto, con molto piacere, che in Grecia tantissime persone parlano perfettamente l'italiano. Poi abbiamo optato per prendere un bel caffè in uno dei tanti bar con connessione Wi-Fi... lo so, in viaggio non si dovrebbe stare attaccati ad internet ma noi non abbiamo resistito. Proprio qui abbiamo avuto la fortuna di ascoltare la musica del famosissimo ballo tradizionale, il Sirtaki, che, seppur da seduta, mi ha quasi costretta a muovere le braccia come se lo stessi ballando per davvero.  
 
Durante questo viaggio ho anche avuto modo di assaggiare la tradizionale insalata greca che però devo dire, non mi è piaciuta granchè... Forse per via dello yogurt troppo aspro per i miei gusti.
 
La Grecia è davvero un bel posto e la gente è davvero simpatica e accogliente e non fa altro che sorridere sempre! Mi è piaciuta molto e sicuramente, prima o poi, ci tornerò per visitare tutto quello che non ho visto... Per ora mi accontento della bellissima Olympìa e ve la consiglio moltissimo! Se volete andare in Grecia inserite questa cittadina ricca di storia nel vostro itinerario perché sono sicura che non ve ne pentirete! ;)
 
 
 
E voi siete mai stati in Grecia? E ad Olympia?? Vi è piaciuto?? Fatemi sapere la vostra esperienza ;)
 
 
 
 
 
*Ginny*



P.S tutte le foto (tranne quella della bandiera e della statua in oro di Zeus) sono fatte da me, quindi se prendete citate!
 
 






Anteprima "Fiat 1100" di Gisella Colombo e Carmelita Fioretto

Venite a scoprire un libro scritto a quattro mani da due autrici del tutto italiane.


 
 
Titolo: Fiat 1100
Autori: Gisella Colombo e Carmelita Fioretto
Casa Editrice: Harlequin Mondadori
Genere: Storico/Romance
Prezzo: 12,90
Data di pubblicazione: 8 Settembre 2015
 
 
TRAMA
 

Milano, anni Sessanta. Al Camparino, un bar storico del centro, Anna si trova con il fidanzato Guido.
Dalle due uscite del locale, però, si dipartono due percorsi che corrono in parallelo, in bilico tra il reale e l'immaginario. Due vite, scelte diverse, che partono entrambe da quel giorno, da quel bar. A compierle la stessa donna.
Due storie d'amore molto diverse, con snodi in comune. Come due dimensioni parallele del reale, dove i sentimenti si incrociano per dare vita a esistenze opposte, eppure così simili.
Una sola donna e due uomini completamente diversi. Uno la conduce a una vita prevalentemente milanese e rappresenta un perfetto esempio di vita borghese. L'altro la invita alla ribellione agli schemi fissi e alle convenzioni, portandola dalla Francia agli Stati Uniti, in ambienti frequentati da artisti e intellettuali.
Due vite, una donna. Due possibilità, ma forse due di un milione.
 
 
 
Le autrici: Gisella Colombo: Nata a Milano, insegna italiano e latino presso un liceo scientifico milanese. Ha iniziato componendo poesie ma poi il gusto di narrare l'ha catturata e l'ha portata a scrivere racconti e brevi romanzi.
Carmelita Fioretto: Nata a Messina, ma da anni vive a Milano e lavora presso l'Università degli Studi. Ha pubblicato due romanzi storici per la collana "I romanzi" edita da Mondadori e collabora con la rivista Confidenze.





A me attira tanto! Non so perché ma ha un'aria "magica" questo libro. Lo leggerete?








*Ginny*

Anteprima "Solo per te" di Beth Kery

E finalmente arriva il terzo romanzo della serie One night of passion di Beth Kery. Scommetto che lo stavamo aspettando in moltissimi!



 
 
Titolo: Solo per te
Autore: Beth Kery
Casa Editrice: Harlequin Mondadori
Genere: Erotico
Prezzo: 12,90
Data di pubblicazione: 8 Settembre 2015
 
 
TRAMA
 

Gia Harris, it-girl di Hollywood, è abituata a stare sotto i riflettori, come anche a evitarli, quando necessario.
Dopo essere stata testimone di un crimine orrendo, sa che testimoniare è la cosa giusta da fare, anche se significa ritrovarsi al centro di una vera e propria bufera mediatica.
Ma quando il gioco si fa pericoloso, Gia ha bisogno di rimanere in disparte e di qualcuno che la protegga. Seth Hightower, ex ufficiale dei servizi segreti, è la persona ideale per tenerla lontana da giornali e televisione, ma è l'ultima con cui lei vorrebbe avere a che fare.
È un uomo a cui è difficile resistere, una tentazione troppo allettante. E ora anche troppo vicina.
In questa fuga dai media, nessuno dei sue riesce a ignorare l'attrazione bollente che li unisce, e quando vi cedono, rivelano verità di se stessi che nessuno conosce.
 
 
 
La serie "One night of passion":
 1) Il richiamo dei sensi
1.5) Bound to You (inedita in Italia)
1.6) Captured by You (inedita in Italia)
2) Il colore del piacere
3) Solo per te



L'autrice: Berth Kery Profondamente sensuale e mai volgare, ha saputo conquistarsi un posto d'eccezione nell'ormai ampio scenario della narrativa erotica, raggiungendo i vertici della New York Times Bestsellers List. Scrittrice poliedrica ha pubblicato oltre trenta romanzi firmandosi sia come Beth Kery sia come Bethany Kane, ma ha saputo conquistare il pubblico internazionale con la serie erotica di grande successo Because you are mine. Harlequin Mondadori ha pubblicato Il richiamo dei sensi, Il colore del piacere e Sottomessa al piacere.



 
Contenti che finalmente potremo leggerlo anche noi??
 
 
 
 
 
 
*Ginny*

Anteprima "La figlia dell'ambasciatore" di Pam Jenoff

Ed ecco un nuovo romanzo storico che, a mio parere, si rivelerà interessantissimo.


 
 
Titolo: La figlia dell'ambasciatore
Autore: Pam Jenoff
Casa Editrice: Harlequin Mondadori
Genere: Storico
Prezzo: 14,90
Pagine: 400
Data di pubblicazione: 8 Settembre 2015
 
 
TRAMA
 
Parigi, 1919. A Margot Rosenthal, giovane e bella ragazza tedesca, la vita parigina sta decisamente un po' stretta.
Ha accompagnato il padre diplomatico alla conferenza di pace che si tiene nella capitale francese e non le piace affatto essere guardata ancora come un nemico.
Quando però inizia ad accarezzare l'idea di tornare a Berlino e a una vita con Stefan, il fidanzato ferito, reduce di guerra, che ormai stenta a riconoscere, arriva alla conclusione che in fondo stare a Parigi non è poi così male.
Annoiata e contesa tra ciò che il dovere le impone e il desiderio di essere libera, Margot stringe amicizie improbabili: con Krysia, un abile musicista con conoscenze radicali e un segreto da nascondere e con Georg, affascinante ufficiale che non solo le trova un lavoro, ma riesce a far vacillare tutto quello che Margot credeva di sapere di se stessa e del proprio senso di lealtà.
Sullo sfondo di uno dei più importanti avvenimenti del secolo, una rete delicata di bugie offusca la linea tra le ferite di guerra e quelle del cuore, rendendo la fiducia un lusso che nessuno può davvero permettersi.
 
 
 


La serie "The Kommandant's Girl":
0.5) La figlia dell'ambasciatore
1)The Kommandant's Girl (inedito)
2) The Diplomat's Wife (inedito)
 
 
 
 
L'autrice: Pam Jenoff Dopo aver conseguito una laurea in relazioni internazionali all'Università George Washington e una laurea in storia a Cambridge, ha lavorato al Dipartimento della Difesa e poi al consolato americano in Europa. Durante questi incarichi ha conosciuto diversi superstiti dell'Olocausto, raccogliendone le testimonianze. Con il suo primo libro La ragazza di Cracovia ha raggiunto il successo internazionale. Attualmente vive con il marito e tre figli a Philadelphia, dove, oltre a scrivere, insegna diritto alle scuole superiori. Online la trovate su Facebook e Twitter.




A me attira tantissimo e il fatto che sia ambientato a Parigi contribuisce molto a far crescere il mio interesse! Voi che ne dite?
 
 
 
 
 
 
 
 
*Ginny*

Anteprima "Una serata con Audrey Hepburn" di Lucy Holliday

Quanti amanti di Audrey Hepburn come me ci sono?? Pronti a segnare sul calendario il giorno di questa fantastica uscita?


 
 
Titolo: Una serata con Audrey Hepburn
Autore: Lucy Holliday
Casa Editrice: Harlequin Mondadori
Genere: Chik-lit
Prezzo: 12,90
Pagine: 400
Data di pubblicazione: 8 Settembre 2015
 
 
TRAMA
 

Libby Lomax vive da sempre all'ombra della sorella, con la quale è stata introdotta fin da piccola dalla madre al mondo della recitazione, tra provini estenuanti e confronti insopportabili.
Non ha molto successo, forse anche perché non è esattamente la strada che avrebbe scelto, se non ne fosse stata costretta. Una passione per il cinema, però, ce l'ha: è una fan accanita della famosissima attrice Audrey Hepburn. La venera così tanto che più di una volta si è trovata a desiderare di poterla avere come amica.
E sarà per lo stress di una giornata tutta storta che l'ha vista cacciata dal set e umiliata di fronte al divo del momento, Dillon O'Hara ma arrivando nel suo nuovo e minuscolo appartamento, sommersa da scatoloni che non sa dove mettere e assediata da un divano troppo grande, Libby vede comparire alle sue spalle niente meno che la protagonista di Colazione da Tiffany in persona, con tanto di tubino nero, Ray-Ban e collana di perle.
Deve essere un'allucinazione. Forse sta impazzendo. Be', a ogni modo, tanto vale approfittare dei suoi preziosi consigli su questioni di moda, di cuore e di vita.
 
 
 
La serie "A Night In With":
 1) Una serata con Audrey Hepburn
2) A Night In With Marilyn Monroe (inedito)
3) A Night In With Grace Kelly (inedito)
 
 
 
L'autrice: Lucy Holliday La sua prima opera è una poesia chiamata Il postino buono, realizzata all'età di 5 anni. Fin da allora Lucy Holliday ha avuto le idee chiare e ha deciso di coronare il suo sogno di una vitra con Una serata con Audrey Hepburn. Sposata con una figlia, vive a Wimbledon.
Online la trovate su Twitter con @MsLucyHolliday
 
 
 
Lo leggerete?? Io non vedo l'ora... Audrey Hepburn è una tra le mie attrici preferite!







*Ginny*

Anteprima "Dopo di lei" di Joyce Maynard

Altra anteprima per gli amanti dei gialli, ma questa volta l'editore è la Harlequin Mondadori.
 
 
 
 
 
Titolo: Dopo di lei
Autore: Joyce Maynard
Casa Editrice: Harlequin Mondadori
Genere: Giallo
Prezzo: 16,00
Data di pubblicazione: 8 Settembre 2015
 
 
TRAMA
 
È l’estate del 1979 a Marin, California. Rachel e la sorellina Patty esplorano indisturbate la montagna dietro casa, lasciate un po’ a loro stesse da un padre detective di polizia, affascinante e molto impegnato, e da una madre triste e depressa, che si occupa di loro un po’ da lontano. Possono sperimentare la libertà, i giochi di un’infanzia senza confini, inventarsi le giornate senza seguire alcuna regola in particolare. Finché un giorno delle giovani donne iniziano a essere uccise su quella montagna. Il padre di Rachel viene incaricato del caso, il più importante e difficile che gli sia mai stato affidato. Ma la sua grande occasione si trasforma presto in un fallimento, quando tarda a trovare il Killer de Tramonto. Per aiutarlo Rachel e Patty decidono allora di lanciarsi nel gioco più pericoloso che abbiano mai azzardato: iniziano a investigare, mettendo a rischio se stesse e compromettendo per sempre la carriera del padre.
Sono passati trent’anni da quell’estate, e Rachel, ora affermata scrittrice, non è ancora riuscita a dimenticarla ed è per liberarsene per sempre che decide di raccontarla.




L'autrice: Scrittrice di successo a livello internazionale, Joyce Maynard, prima di dedicarsi completamente alla scrittura dei suoi romanzi, è stata una giornalista, editor e un commentatore radio. Nel 1995 Da morire è diventato un film diretto da Gus Van Sant con protagonista una giovane Nicole Kidman, mentre Un giorno come tanti, interpretato da Kate Winslet e Josh Brolin, è stato realizzato nel 2013. Online la trovate su www.joycemaynard.com.



Curiosi di sapere come sarà questa storia?
 
 
 
 
 
 
 
*Ginny*

Anteprima "La scomparsa di De Paoli" di Gianni Simoni

Ecco una nuovissima anteprima TEA per tutti gli amanti dei gialli e dei thriller!



 
 
Titolo: La scomparsa di De Paoli
Autore: Gianni Simoni
Casa Editrice: TEA
Genere: Giallo/Thriller
Prezzo: 13,00
Pagine: 240
Data di pubblicazione: 3 Settembre 2015
 
 
TRAMA
 
In un fossato, lungo una strada provinciale ai margini della città, la Polizia ritrova un cadavere reso irriconoscibile dall'azione impietosa dei topi. Cosa o chi ha ucciso quell'uomo senza identità e senza più nemmeno un volto? Un rapinatore inesperto? Un magnaccia violento? Un pirata della strada fuggito dopo l'incidente? Una morte così fa scalpore in una città di provincia come Brescia, ma per l'ex giudice Petri allo stupore si aggiunge l'orrore, quando si rende conto che quell'uomo altri non era che il suo vecchio amico e medico curante, il dottor Emilio De Paoli, misteriosamente scomparso da troppi giorni. Il buon Petri, sconvolto, si butta nell'indagine anima e corpo, costringendo il commissario Miceli, che ormai lascerebbe volentieri le rogne al nuovo commissario Grazia Bruni, a rimettersi in gioco. Saranno però necessari l'esperienza e l'intervento di tutta la squadra al completo, con il nuovo vice ispettore Armiento, il navigato Maccari, il bravo Esposito, gli inseparabili Grasso e Tondelli, e persino il procuratore Martinelli, per risolvere il caso e restituire onore e giustizia all'amico di Petri. Anche se forse, per una volta, il vecchio giudice non avrebbe voluto portare a galla la verità, forse sarebbe stato meglio lasciarla in fondo a quel fosso...
 
 
 
 
L'autore: Gianni Simoni, ex magistrato, ha condotto quale giudice istruttore indagini in materia di criminalità organizzata, di eversione nera e di terrorismo. Con Garzanti ha pubblicato Il caffè di Sindona, in collaborazione con Giuliano Turone. Nelle edizioni TEA son pubblicati I casi di Petri e Miceli e Le indagini del commissario Lucchesi.



 
Che ne dite?? Siete curiosi? A me non piacciono molto i thriller però devo dire che questo mi attira parecchio... 
 
 
 
 
 
 
*Ginny*

Anteprima "Of Triton" di Anna Banks

Finalmente uscirà anche in Italia il seguito del libro sulle sirene Of Poseidon di Anna Banks. Purtroppo non abbiamo ancora una cover ma possiamo già segnare, a grandi linee, una data sul calendario.



Titolo: Of Triton
Autore: Anna Banks
Casa Editrice: Eden Editori
Genere: Urban Fantasy YA
Data di pubblicazione: Settembre 2015


TRAMA

Emma ha appena saputo che sua madre è una principessa perduta di Poseidon, e ora lotta con una crisi d'identità: come Mezzosangue, è un freak nel mondo umano e un abominio nel regno di Syrena. Per la legge di Syrena, tutti i meticci dovrebbero essere condannati a morte.
Come se quello non fosse già abbastanza orribile, la ricomparsa di sua madre a Syrena, mette i due regni -Poseidon e Triton- uno contro l'altro. Che lascia Emma con una decisione da prendere: avrebbe dovuto dare ascolto a Galen e tenersi al sicuro nella speranza che tutto vada per il meglio? O dovrebbe rischiare e rivelarsi per quello che è - the Gift- per un popolo che non ha mai conosciuto?
Ancora una volta, Anna Banks unisce i punti di vista di Galen e di Emma con umorismo, intrighi e le onde del romanticismo.


La serie The Syrena Legacy:

1) Of Poseidon
2) Of Triton
3) Of Neptune (inedito in Italia)
 

Quanti di voi come me lo stavano aspettando??



*Ginny*

Anteprima "Firebird. La caccia" di Claudia Grey"

Credo che tutti conosciate Claudia Grey, già autrice della famosissima serie Evernight e del libro autoconclusivo ambientato sul Titanic, Faitful.
Ma eccola che torna in libreria con un nuovo capolavoro che sembra superare di gran lunga i suoi lavori precedenti!


 
 
Titolo: Firebird. La caccia
Autore: Claudia Grey
Casa Editrice: Harlequin Mondadori
Genere: Distopico/ Sci-Fi
Prezzo: 16,00
Data di pubblicazione: 8 Settembre 2015
 
 
TRAMA
 
Marguerite Caine è cresciuta respirando intorno a sé le teorie scientifiche più all'avanguardia. I suoi genitori, infatti, sono due famosi scienziati che sono riusciti a realizzare la macchina più stupefacente di tutti i tempi: il Firebird. Si tratta di un congegno che permette di viaggiare in dimensioni parallele, basandosi sulla teoria che esistono infiniti universi, che sono poi quelli delle possibilità. Ciò che non è stato in questo mondo si è certamente realizzato in uno degli altri.
Il padre di Marguerite, però, è misteriosamente scomparso. Sembra che a ucciderlo sia stato Paul, uno degli assistenti, che è poi fuggito impunito in un'altra dimensione, portando via con sé tutti i dati relativi al Firebird. Marguerite si lancia alla ricerca del padre e grazie a Theo, uno studente di fisica che l'aiuta nell'impresa, riesce a ingaggiare una caccia all'uomo pluri-dimensionale, tra una Londra del futuro, una Russia ai tempi dello Zar e un mondo sottomarino... Le vite sono mille. Mille le possibilità. Ma il destino è uno soltanto.
 
 
 
La serie Firebird:
 
1) Firebird. La caccia
2) Ten Thousand Skies Above You (inedito in U.S.A)
 
 
 
La cover originale





Vi attira? Io sono rimasta stregata sia dalla trama che dalla copertina!
 







*Ginny*

mercoledì 26 agosto 2015

Recensione a confronto: "Colazione da Tiffany" di Truman Capote (libro VS. film)

Buonasera amici! Come va? Io ho appena finito di leggere un libro meraviglioso di cui sicuramente tutti voi conoscete la trasposizione cinematografica con la mitica Audrey Hepburn!
Io AMO il film "Colazione da Tiffany", Moon River è addirittura diventata la colonna sonora della mia vita, la canto sempre e si addice perfettamente a qualsiasi emozione io provi! E ho sempre voluto leggere il libro ma non lo avevo mai trovato in nessuna libreria, fino a qualche giorno fa quando l'ho scovato in un angolino nascosto, nella libreria personale di mio padre... L'ho sempre avuto in casa e non l'ho mai saputo! Quindi non potevo non leggerlo e ora eccomi qui a fare una doppia recensione.






TRAMA

Nel 1958, in un'America non ancora immune dagli aspetti della guerra fredda e già segnata da una certa ansia di trasgressione, Colazione da Tiffany sembrò davvero compendiare lo spirito del tempo, e insieme proporre una filosofia di vita capace di convertire i modelli severi della morale puritana in pura pratica della gioia, della "leggerezza", della vitalità.
Holly Golightly, la straordinaria protagonista, è una ragazza allegramente insofferente delle convenzioni sociali e delle convenienze, che si fa guidare nelle sue scelte da una profonda moralità, fatta di solidarietà, di gesti generosi, di assoluta mancanza di malizia, e che proprio per questo contravviene alle ottuse regole del perbenismo borghese. Con la piccola corte di tipi "irregolari" di cui si circonda, costituisce un nucleo che senza volerlo prefigura una socialità diversa, più aperta e tutto sommato felice. Ma il mondo che la circonda non accetta facilmente il suo ingenuo porsi contro corrente, e Holly dovrà pagare: coinvolta senza colpe in una vicenda di droga, ne uscirà, ma verrà abbandonata dall'uomo che avrebbe dovuto sposare. E tuttavia il conformismo non trionferà, perché la ragazza partirà, pronta a cominciare altrove con una carica vitale semmai accresciuta.
Divertente, avvincente, perfettamente equilibrato nello stile, questo romanzo è senza dubbio l'esito più felice e più godibile dell'attività letteraria di Truman Capote.


RECENSIONE
LIBRO...
Quando ho iniziato a leggerlo non mi aspettavo un libro così leggero e a tratti divertente ma qualcosa di un po' più pesante, soprattutto dopo aver letto alcune recensioni in internet, e invece è stato una favolosa sorpresa. A narrare la storia in prima persona è il protagonista maschile o, come lo chiama la cara Holly, Fred. Uno scrittore non ancora affermato che pian piano si troverà sempre più coinvolto nella vita di Holly Golightly, affascinante diciannovenne del tutto fuori dagli schemi. Holly è una ragazza folle, nel senso buono del termine; è ingenua e anche una fantastica bugiarda; fa sempre quello che sente e che ritiene giusto. Ha a cuore gli animali così come le persone e ama follemente divertirsi con e senza gli uomini. Non nasconde la sua bisessualità, anzi ne parla apertamente e ne va molto fiera. Ma dietro tutto questo si nasconde una "bambina" che cerca il suo posto in questo mondo crudele, senza averlo ancora trovato, lei non sa come è questo posto ma sa per certo che deve somigliare a Tiffany. Un personaggio davvero matto e diverso rispetto a quelli che si vedevano all'epoca e che continuano a vedersi oggi. Capote ha davvero saputo creare un personaggio anticonformista che sfida le regole del perbenismo borghese tanto in voga in quegli anni. La Holly del romanzo è stata capace di farmi fare davvero delle grosse risate quasi ogni volta che apriva bocca, grazie alla sua spontaneità, leggerezza e dolcezza. Credo che una ragazza del genere o la si ami o la si odi, io personalmente la amo!
Truman Capoti ha scritto una storia semplice, divertente e frizzante ma davvero meravigliosa, grazie soprattutto alla vasta gamma di personaggi "strani" e particolari che vi sono all'interno, come ad esempio la balbuziente Mag Wildwood, grande amica di Holly, che più di tutti rappresenta la sua bisessualità, o Madame Spanella sempre pronta ad andare contro la protagonista in un modo alquanto divertente. 
Lo stile dell'autore è semplicissimo, fresco e giovanile e questo contribuisce parecchio a rendere la storia più piacevole. Trovo che la narrazione in prima persona sia stata un ottimo espediente per esprimere quello che l'autore stesso pensa della società e delle persone come Holly.
Credo che questo romanzo sia una piccola meraviglia o, per restare in tema, un piccolo gioiello che farà risplendere quelle ore che passerete a leggerlo. Ve lo consiglio caldamente. Io l'ho trovata una storia dolce, romantica, divertente... Anche se devo ammettere che la fine non è tra le più liete per Holly e "Fred", che purtroppo sono costretti a separarsi, probabilmente per sempre, e per questo ho letto in lacrime le ultime pagine. Ma si sa, non tutti le storie finiscono con un Happy Ending, ciò nonostante credo fermamente che il finale sia stato azzeccatissimo. Ovviamente sono curiosa di sapere che fine farà Holly e se troverà il suo personale "Tiffany" che tanto cerca ma questo, cari lettori, non mi è consentito saperlo e quindi mi accontento così.



VS.


FILM...
Che dire del film? Sono sicura che tutti abbiate visto il capolavoro, vincitore di 2 premi oscar, con la bellissima e bravissima Audrey Hepburn.
Come in ogni film tratto da un libro le differenze sono d'obbligo e Colazione da Tiffany non viene meno a questa regola.
Truman Capote avrebbe voluto, nel ruolo di Holly, l'affascinante Marylin Monroe perché gli sembrava caratterialmente più simile al personaggio da lui descritto ma, ahimè, si dovette accontentare della Hepburn che, mi tocca ammetterlo, mio rammarico, non ha interpretato la signorina Golightly alla perfezione. Questo non vuol significare che non è stata brava, anzi, è stata semplicemente D I V I N A ma le mancava qualcosa per interpretare al meglio il personaggio e questo riesco a capirlo solo ora, dopo aver letto il libro. Una cosa che purtroppo hanno omesso nel film è la sessualità di Holly... Nessun accenno alla sua bisessualità né alla sua gravidanza che nel libro occupa tutta la parte finale. In più nel film è stata creata apposta una storyline per la figura di "Fred" che qui si chiama Paul e che nonostante sia uno scrittore, si fa mantenere da una donna in cambio di sesso (nel libro tutto questo non c'è, addirittura non viene neanche mai detto il vero nome del protagonista che continua ad essere chiamato "Fred").
Ma la cosa che più si distacca dal romanzo è il finale. Nel film infatti è presente un lieto fine per Holly, Paul e il gatto.
Il film resta comunque uno dei grandi capolavori del cinema; meraviglioso e commovente... Per non parlare della colonna sonora; Moon River è una tra le poche canzoni che riescono ad emozionarmi ogni volta che le sento ! Sicuramente continuerà ad essere uno dei miei film preferiti.
Vi lascio con la strepitosa Moon River


 

Per me libro e film, seppur diversi, sono egualmente meravigliosi! E voi che ne pensate? Lo avete letto? Vi piace di più il libro o il film? ;)


 


*Ginny*