sabato 18 novembre 2017

E' in arrivo un nuovo promettente thriller! Scoprite con noi "Una cittadina tranquilla" di Elsebeth Egholm

Buongiorno lettori!
Oggi vi presento un romanzo che davvero mi incuriosisce non poco! Uscirà nei prossimi giorni in tutte le librerie Una cittadina tranquilla di Elsebeth Egholm, edito da Newton Compton Editori, un giallo pungente ambientato nelle magiche atmosfere danesi.

Genere: Thriller
Pagine: 384
Prezzo cartaceo: 10,00€
Prezzo ebook: 2,99€
Data di uscita: 23 novembre 2017

Trama:
Dicte Svendsen, giornalista di Århus, una cittadina della Danimarca, insieme alle amiche Ida Marie e Anne, sta festeggiando il compleanno in un delizioso caffè in riva al fiume, quando una bacinella compare sulle acque, suscitando la loro curiosità.
La sorpresa, però, diventa subito orrore quando si scopre che dentro c’è il corpo senza vita di un neonato, accompagnato dalla copia di una pagina del Corano. Il commissario Wagner viene incaricato del caso e a Dicte viene assegnato dal suo giornale il compito di scriverne. Ma i particolari inquietanti non smettono di ossessionare le tre amiche, visto che nella clinica in cui Ida Marie sta per partorire qualcuno ha tracciato delle agghiaccianti scritte sulle fronti di alcuni neonati. Poco dopo, appena nato, lo stesso figlio di Ida Marie viene rapito e Dicte si ritrova sempre più invischiata nelle indagini. Dovrà trovare la forza di affrontare il proprio passato, fare finalmente pace con i suoi fantasmi interiori. Ma per farlo dovrà imparare a guardare oltre le apparenze.

Sull'autrice:
Nata nel 1960, è cresciuta a Århus, in Danimarca. Dopo una carriera come giornalista, si è dedicata alla scrittura. La sua serie di romanzi con la protagonista Dicte è stata un successo anche nella trasposizione televisiva.

Amanti di questo genere, cosa ne pensate di questa trama?
Avete mai visto la serie tv Dicte, ora in onda, ispirata alla protagonista di questi romanzi?

Lothìriel

venerdì 17 novembre 2017

Recensione "La battaglia delle tre corone" Kendare Blake

Bentornati cari lettori ad una nuova recensione! 
Come potrete vedere il libro di cui vi parlerò è una chicca uscita i primi di Novembre, “La battaglia delle tre corone” di Kendare Blake
Prima di partire con la recensione però andiamo a conoscere un pò di info riguardo al romanzo.

Genere: Fantasy 
Pagine: 384
Prezzo ebook: 2,99 €
Prezzo cartaceo: 10,00€
Data di uscita: 2 Novembre 2017

Trama:

Tre sorelle, un solo trono.
Una guerra all’ultimo sangue.
La storia di tre sorelle che dovranno combattere
per diventare regine: quella che rimarrà in vita otterrà la corona.

Da che se ne ha memoria, sull’isola di Fennbirn ogni generazione è stata scandita dalla nascita di tre gemelle: tre regine, tutte ugualmente degne nella successione ereditaria della corona e tutte in grado di padroneggiare la magia. Mirabella è una fiera elementalista, sfacciata come i suoi incantesimi: governa il fuoco, i flutti e i fulmini con il solo schioccare delle dita. Katharine è sottile e insinuante come il suo potere: la sua simbiosi con i veleni è tale che può ingerire anche la più letale delle sostanze tossiche senza che le accada nulla. Arsinoe, invece, ha sviluppato una perfetta comunione con la natura: può far sbocciare le rose più incantevoli o ammansire i leoni con il suono gentile della sua voce. Ma per diventare regina non basta il diritto di nascita: dovranno combattere duramente l’una con l’altra, per ottenere la corona, perché non si tratta di un gioco in cui si vince o si perde… In ballo c’è la vita. Ecco, questa è la notte in cui le gemelle compiono sedici anni: la battaglia ha inizio.

Three Dark Crowns Series:
0.5 The Young Queens (La battaglia delle tre corone)
1. Three Dark Crowns
2. One Dark Throne
3. in lingua originale nel 2018

Recensione:

Innanzitutto la prima cosa che mi ha colpito di questo volume, oltre alla trama ovviamente, è stata la copertina (questa originale). Sono rimasta subito intrigata infatti e una volta letta la trama, avevo deciso che dovevo assolutamente leggerlo e dunque ringrazio infinitamente la Newton Compton Editori per avermelo inviato. Sono rimasta un pochino spiazzata dallo stile di scrittura perché ovviamente essendo tre le protagoniste del romanzo c’è una narrazione in terza persona e frequentissimi cambi di scena. All’inizio la cosa mi ha fatto innervosire perché ovviamente ogni capitolo finiva con un fatto o una vicenda che ti teneva con il fiato sospeso e di cui volevi immediatamente sapere di più. Però nel capitolo successivo c’èra di nuovo un cambio di protagonista e il lettore corre per lo, ma anche questo termina con un colpo di scena e diventa un cane che si morde la coda. Ovviamente questo fa si che si finisce il libro in meno di due giorni, ma direi che in fondo è una caratteristica decisamente positiva. All’inizio può sembrare irritante, ma ti tiene con il fiato sospeso fino alla fine. La scrittura è ricercata, bella e pulita, e anche con una giusta dose di descrizioni per quanto riguarda personaggi e ambienti. I capitoli si alternano e sviluppano abbastanza velocemente, non annoiando mai il lettore. La storia di per sé come ho già detto è avvincente: tre gemelle, figlie della regina, che da bambine vengono separate. Ognuna di loro possiede un potere speciale e completamente diverso dalle altre che dovrà sviluppare e allenare per poi usarlo per combattere contro le sue sorelle. Una sola regina infatti può ottenere la corona e per farlo deve assassinare le rivali. 

Tre regine oscure
nate in terre antiche
son sorelle eppure
mai saranno amiche.
Tre anime divise
di antico sangue degno:
due saranno uccise
e di una sarà il regno.

È geniale e terrificante allo stesso tempo, infatti il libro è contornato da una sfumatura dark molto tetra, ma allo stesso tempo intrigante. Riguardo alle protagoniste provo sentimenti decisamente diversi.

La mia preferita è decisamente Katharine, l’avvelenatrice. Affascinata dal suo mondo e dalla sua grazia, mi è entrata subito nel cuore. Non so perché, forse per la freddezza in cui è costretta a vivere o per le dure prove che deve superare o ancora forse per la sua fragilità. Una regina che si impegna al massimo per sopravvivere, nonostante le angherie di Genevieve che invece di sostenerla sembra quasi auspicare un fallimento. Il suo potere non si è ancora manifestato, ma Kat sviluppa subito una passione e un’abilità per i veleni. Giovane e sgraziata, si allena a diventare una piacente regina, cercando in tutti i modi di vincere la battaglia contro le sue sorelle. 


Mirabella, la regina elementale, mi è piaciuta molto. E' la più bella delle tre sorelle e sicuramente quella con le reazioni più normali, un personaggio che vuoi o non vuoi ti cattura. Oltre che bellissima è anche la più potente tanto che il Tempio si è schierato dalla sua parte; governa il vento, la tempesta, il fuoco e l’acqua. È la regina che prova le emozioni più “giuste” e simili a quelle che del lettore; un profondo senso di ingiustizia e incomprensione verso il mondo che la circonda. Lei infatti non riesce a concepire come sia giusto dover uccidere le proprie sorelle, le stesse bambine che da piccola aveva giurato di proteggere.  Lei è decisamente una delle figure più interessanti proprio per questo, forse per la sua somiglianza con il lettore, che spesso e volentieri si trova inorridito dal fatto che tutti in questo mondo trovino normale e sopratutto giusto che delle sorelle si debbano ammazzare brutalmente. 


Arsinoe è la regina che mi è piaciuta di meno. Non so perché, ma il suo carattere mi risultava più irritante che simpatico. In realtà le vicende legate ai naturalisti sono quelle che mi hanno entusiasmato meno. Forse il mondo dei naturalisti in generale non mi ha catturato particolarmente e di conseguenza non sono riuscita a provare empatia per Arsinoe. Mi è sembrata quella meno combattiva e quella più paurosa, che invece di darsi da fare e combattere con le sue, seppur poche, forze preferisce fuggire. Se devo essere proprio sincera sincera devo ammettere che in alcuni punti del romanzo l'ho addirittura trovata fastidiosa. Non ero curiosa per niente di sapere come aveva intenzione di sopravvivere, cosa le sarebbe successo ecc. Ovviamente è di gusti, magari a molti di voi il personaggio è piaciuto molto di più rispetto che a me. 


Una menzione speciale vorrei farla sul personaggio di Elisabeth, di cui non voglio anticipare nulla. Sono però sicura che entrerà anche nel vostro cuore e avrete, come me, l’ansia per il suo futuro. Lei e il suo piccolo picchio sono semplicemente speciali, tanto che ho iniziato ad adorala dalle prime pagine in cui viene descritta.

Una questione che mi ha molto incuriosita è la questione del Continente, luogo da dove arrivano i pretendenti. Alla futura regina serve infatti un re-consorte, che arriva appunto dal Continente, terra priva di magia. Sarei curiosa di sapere un pochino di più su entrambe le terre, per esempio come mai la Dea ha scelto solo l’isola di Fennbirn come centro del suo mondo, cosa accade alle regine e ai re una volta che le gemelle nate e loro  devono abbandonare l’isola… insomma sono piena di domande e di curiosità che non vedo l’ora di dissipare!

“La battaglia delle tre corone” per quanto mi riguarda è un mix perfetto di magia, amore, coraggio, amicizia, voglia di sopravvivere e tante altre cose. Non vedo l’ora di potermi godere il secondo volume, perché il finale ti lascia veramente con il fiato sospeso. 
Per questo il mio voto è:


Mi raccomando cari lettori fatemi sapere se l’avete letto e cosa ne pensate!
Jane

Cover Reveal! "Ho scoperto l'amore" di Margaret Mikki


'morning readers! Nuovo libro in uscita oggi, nuova cover!

Ve la sveliamo tra 3...

2...

1...


Titolo: Ho scoperto l'amore
Autore: Margaret Mikki
Editore: Lettere Animate Editore
Data di uscita:17 NOVEMBRE 2017
Pagine: 218
Prezzo ebook: 2,99€

Trama:
A ventuno anni non si può non innamorarsi. Ma Rama Hover crede a ciò che le viene detto, che nessuno può amarla. Per colpa del suo passato turbolento, Rama si costruisce una corazza, finché non riesce a fuggire dalla prigione che chiama casa. Con le sue sole forze riesce a cambiare ed avere una nuova vita. Fin quando il destino non vuole che incontri Ian, dal carattere scherzoso e allo stesso tempo molto duro. Riuscirà Ian a buttare giù il muro che Rama ha costruito tra sé e il mondo?

Altro che venerdì 17, altro che sfortuna! Iniziamo la nostra giornata con tanto LOVE LOVE LOVE 😉

XOXO Virginia

giovedì 16 novembre 2017

#ReviewParty! "La corte dei leoni" di Jane Johnson

Hello readers! Tra lo studio di un manuale di letteratura e la lettura di cinque classici inglesi, ce l'ho fatta! Ho sconfitto l'ennesimo mostro-esame e ora posso festeggiare! Come?!
Con un
Review Party, ovvio!


Oggi vi racconto della mia ultima lettura, gentilmente sponsorizzata Newton Compton Editori
"La corte dei leoni" di Jane Johnson!

Ma prima, eccovi qualche informazione utile sul libro:

Titolo: La corte dei leoni
Autore: Jane Johnson
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: Historical Romance
N. Pagine: 411
Prezzo: Ebook eur. 4.99 / Cartaceo eur. 10.00
Data di uscia: 16 novembre 2017

Trama:

Il destino può riservarti il più incredibile dei doni
Kate Fordham, in fuga dal suo passato, ha trovato riparo sotto falso nome nella bellissima Granada, l’antica e soleggiata città spagnola sulla quale la dominazione araba ha lasciato evidenti tracce. Nel tentativo di ricostruire la sua vita, Kate lavora come cameriera in un bar all’interno dell’Alhambra, l’antica reggia del sultano. Un giorno, passeggiando in quei giardini meravigliosi, fa una scoperta insolita: nascosto in una crepa del muro di cinta c’è un rotolo di carta. È un manoscritto risalente a prima del 1492, l’anno della caduta di Granada, quando la città araba si arrese alla regina Isabella e al re Ferdinando d’Aragona. Sul rotolo proveniente da quell’epoca lontana sono iscritti strani simboli che riportano un messaggio di pericolo e disperazione. Ma è dall’amore che nasce il misterioso frammento, e la potenza di quel sentimento finirà per cambiare per sempre la vita di Kate.

Ed ora vi racconto un pò la mia esperienza con questa storia!

"La corte dei leoni" di Jane Johnson è prima di tutto e soprattutto una lettera d'amore alla città di Granada. La città del passato e quella del presente sono descritte in modo così dettagliato e minuzioso, che al lettore basta chiudere per un attimo gli occhi, per respirare l'atmosfera andalusa.
Le due storie si intrecciano in modo sapiente, legate da una preghiera d'amore.
Una strana coincidenza fa trovare a Kate il biglietto manoscritto, in una lingua che a lei sembra in codice... proprio come i messaggi scambiati tra lei e la sorella!
Così inizia la storia di Kate, e con lei, raccontata dal biglietto, quella di Momo, vissuto nell'Alhambra secoli prima.
Durante la lettura, l'ispanista che è in me, è balzata fuori, facendo sì che l'amore di Momo nella Spagna dei mori mi accendesse di curiosità, a differenza del
E' interessante scoprire e immaginare come potesse vivere l'amore per qualcuno del suo stesso sesso, un ragazzino musulmano, in una Spagna oramai quasi interamente devota a Dio, e in una Granada sotto le leggi Allah.
Momo prega, per salvare il giovane principe e qualcuno sembra ascoltarlo. Momo si traveste da donna, per aiutare la madre di lui, e conoscere Isabel, l'amante cattolica del sultano. Momo è disposto a restare nell'ombra pur di restare col suo Muhammad.

E voi? Cosa sareste disposti a fare per amore? Siete mai stati innamorati a tal punto da fare una pazzia?!

Io mmmmmmhhhhh FORSE!

XOXO Virginia

mercoledì 15 novembre 2017

WWW...Wednesday #49


Buon mercoledì cari lettori, noi siamo tornate con una nuova puntata della rubrica più amata da voi: WWW...Wednesday!





GINNY
 
 
1) What are you currently reading?
 
 
 
 
Purtroppo, tra lo studio e impegni vari, ho veramente molto poco tempo per leggere, perciò ho ancora in lettura il nono libro della serie Le cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin, I guerrieri del ghiaccio che mi sta piacendo tantissimo, adoro i personaggi protagonisti di questo libro.
E ho superato il centinaio di pagine di Una fiamma nella notte di Sabaa Tahir; mi sta piacendo molto, ma il primo era tanto più bello! Non che questo non lo sia, ma PER ORA non regge il paragone con il primo, ma vi farò sapere che ne penso con una recensione.
 
 
2) What did you recently finish reading?
 
 
 
 
Signore delle ombre di Cassandra Clare, secondo libro della trilogia The Dark Artifices (TDA), facente parte dell'universo di Shadowhunters. Ho amato ogni singola pagina di questo romanzo e alla fine ho pianto pure l'anima. QUI trovate la mia video-recensione ;)
 
 
3) What do you think you'll read next?
 
 
 
 
Penso proprio che mi butterò su Il libro della polvere di Philip Pullman, ve lo ricordate? ha scritto la trilogia Queste oscure materie, composta da La bussola d'oro, La lama sottile e Il cannocchiale d'ambra. Io lessi l'intera trilogia a 13 anni (8 anni fa ormai) e se devo essere sincera, non ricordo praticamente niente (infatti ho intenzione di rileggerla, specialmente adesso che esce pure la serie TV), ma ho deciso comunque di leggere questo libro che è una sorta di prequel perché mi hanno detto che può essere letto pure se la mia mente ha fatto tabula rasa dei tre libri precedentemente usciti. E poi sono curiosissima!
Poi vorrei leggere, anzi RI-leggere, La maledizione del Titano, terzo libro della serie di Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo di Rick Riordan. Ho già letto tutti e cinque i libri, ma vorrei riprendere in mano questa pentalogia per poi andare avanti con le altre serie dell'autore e visto che i primi due romanzi li ho già letti più volte, ho deciso di ricominciare dal terzo!
 
 
 
 
SUSAN
 
 
1) What are you currently reading?
 
 
 
 
Sto leggendo Il romanzo degli istanti perfetti di Thomas Montasser che trovo molto particolare! :)   
 
 
2) What did you recently finish reading?
 
 
 
 
Ho letto Non basta dirmi ti amo di Daniela Volontè, di cui vi ho già parlato nella recensione in anteprima che trovate QUI.
 
 
3) What do you think you'll read next?
 
 
 
 
Cosa leggerò è un dilemma! Sono combattuta se iniziare Puoi sentire la notte di Paolo Costa o Quante volte ti ho odiato di Kelly Siskind che è in uscita domani!
 
 
 
 
LUNA
 
 
1) What are you currently reading?
 
 
 
 
Sto leggendo Il codice di RJ Scott edito da Triskell Edizioni, l'ho iniziato da poco, ma mi ispira moltissimo questo nuovo genere dello sport romance, devo dire che mi piace proprio. Sicuramente è merito della Kennedy e della sua serie, che ho adorato, ma non posso non apprezzare questi super boys e super fighi ehehe! Anche questo non è per niente male, sono solo a metà e devo dire che è molto convincente! Sono sicura che mi piacerà tantissimo. Presto la recensione!
 
 
2) What did you recently finish reading?
 
 
 
 
Ho finito di leggere da poco Caraval di Stephanie Garber e L ombra di Ares di Jennifer L Armentrout dei due ho sicuramente apprezzato molto di più il secondo perché sono una grande amante di questa autrice ed essendo l'ultimo libro di una serie che ho amato non potevo non preferirlo! Poi, devo dire la verità, non sono mai stata una grande appassionata del genere "Alice nel paese delle meraviglie" e Caraval lo ricorda moltissimo! Anche se devo dire che il libro è stata una grande scoperta e che mi è piaciuto! Vi invito a leggere le mie due recensioni! QUI trovate quella di Caraval e QUI quella de L'ombra di Ares.
 
 
3) What do you think you'll read next?
 
 
 
 
Mentre aspettavo che uscissero i due titoli che ho appena finito, avevo iniziato a leggere Desiderando te di Jennifer Probst, perciò , non appena terminerò la lettura di quello che sto leggendo ora, penso che prenderò in mano di nuovo questo. Alla fine è molto corto, come tutte le mini novelle della serie e ovviamente fantastico come sempre!
 
 
 
 
VIRGINIA
 
 
1) What are you currently reading?
 
 
 
 
Un nuovo #ReviewParty si avvicina, protagonista uno degli ultimi romanzi Newton Compton Editori: La corte dei leoni, di Jane Johnson. Sullo sfondo della bellissima Granada, Kate Fordham ha cambiato il proprio nome in Ana María Moreno, tentando di sfuggire al proprio passato. La vita della cameriera nella bodega Santa Isabel scorre lenta e monotona, fino a quando, per una strana coincidenza, la ragazza non ritrova un biglietto in codice, che le riporta alla mente i messaggi segreti tra lei e la sorella rimasta nel Regno Unito e...
Il 16 novembre potrete scoprirne qualcosina in più!
 
 
2) What did you recently finish reading?
 
 
 
 
Di #ReviewParty in Review Party, la mia ultima lettura, sponsorizzata sempre Newton Compton Editori, mi ha portata invece in Toscana. Oscuri segreti, castelli ed atmosfere creepy, per il romanzo di Victoria Fox, La casa degli scandali. Una storia nella quale il passato ritorna ad inquietare il presente di due donne e QUI trovate la mia recensione!
 
 
3) What do you think you'll read next?
 
 
 
 
Se ci seguite da un po', avrete sicuramente capito che non ci stanchiamo MAI di fare festa, cosa significa? Nuova lettura, nuovo #ReviewParty!
Dopo castelli, atmosfere spagnole e protagoniste inglesi, cosa potevo mancava ad una serie di letture che stranamente mi descrivono? STORIA DELL'ARTE. Ebbene si. Il prossimo Review Party mi ha dato l'opportunità di conoscere una grandissima critica di arte contemporanea. Che.emozione.che.emozione. Alessandra Redaelli, che per la prima volta si è cimentata nella scrittura di un romanzo... e il risultato è stato ESPLOSIVO! Le prime pagine di Arte, amore ed altri guai sono frizzanti e fanno ridere fino alle lacrime...
Ma questa è una nuova storia, e ovviamente ve ne parlerò in una nuova recensione so stay tuned Readers!
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
E queste erano le nostre risposte per la settimana corrente! Voi come avreste risposto? Avete letto qualcuno di questi libri?
 
 
 
 
 
 
 
 
 
*Ginny*


martedì 14 novembre 2017

Review Party: "Il romanzo degli istanti perfetti" di Thomas Montasser

Buongiorno lettori! 

Oggi ci dedichiamo ad un Review Party! Questa è la prima tappa, in fondo al post trovate tutto il calendario con gli altri blog ed i loro giorni, non perdetene neanche una per scoprire cosa ne pensiamo del libro: "I romanzo degli istanti perfetti" di Thomas Montasser edito dalla DEA Planeta ed uscito il 24 Ottobre scorso. 


Trama: Marietta Piccini lavora nella redazione di una minuscola, raffinata casa editrice inglese. Un pomeriggio, sui gradini della London Library, viene investita da una folata di vento che manda all'aria tutte le sue carte. Nell'affannarsi a raccoglierle, si appropria accidentalmente di un misterioso pacchetto che, una volta a casa, rivela un contenuto intrigante: il testo battuto a macchina di un romanzo che Marietta, curiosa, inizia a leggere senza più riuscire a smettere… Il romanzo degli istanti perfetti è la storia, fitta di ostacoli e complicazioni, di un tale Paul Swift, impiegato di banca di trent’anni affetto da inguaribile ottimismo e da una profonda fame di vita.
Affascinata, Marietta non può fare a meno di seguire gli indizi di cui il romanzo è disseminato nel tentativo di risalire al suo autore. Per provare a scrivere insieme a lui il proprio, meritatissimo lieto fine.

Recensione: La storia ci viene presentata da un punto di vista esterno, la terza persona narrante l'ho immaginata come un interlocutore dalla voce profonda, carica di emozione e, a tratti, con una punta di sarcasmo. 
Il libro inizia subito facendoci capire che, anche tre minuti di ritardo nella nostra solita routine possono stravolgerci la vita. Ed è quello che è successo a Marietta Piccini. Tre minuti di ritardo hanno portato Marietta nell'ufficio del suo capo imbrattata di qualche strana sostanza (presa sul pullman di corsa), dove dopo aver presentato qualche manoscritto, dopo una pausa nella festa italiana dell'ufficio, si ritrova fuori, all'aperto, ed i vento decide di farsi beffe di lei, facendogli volare i fogli di un interessante manoscritto. Dopo averli raccolti, Marietta chiude gli occhi e si gode per un attimo il sole, un'ombra poi, padroneggia su di lei, aprendoli scopre un uomo che le porge una cartellina. Il tempo di prenderla tra le sue mani, e rialzare lo sguardo, che l'uomo è già sull'altro lato della strada, e Marietta non riesce a farsi sentire per dirgli che quella cartellina non è sua. 

Quelle centocinquanta pagine, chiuse con uno spago, battute a macchina erano un manoscritto inedito: Il romanzo degli istanti perfetti. 
Marietta lo presenta a Mr. Thornton e sua moglie gli editori, ed insieme si avviano verso quella fantastica storia che inizia a essere raccontata dal punto di vista di una bambina. 
Lilly è una ragazzina con i genitori separati, che guarda il mondo sotto una luce pura e giovane. Sicuramente è intrigante il suo modo di osservare, con l'orsacchiotto sotto il braccio a cui sussurra parole come se fosse un bambino, e che crede nel potere di un ciglio per esprimere desideri e che porti fortuna.
"Non c'è mai niente che sia soloed esclusivamente negativo. Di tutto quello che ci succede, possiamo e dobbiamo vedere il lato positivo."
Dopo aver semplicemente buttato via un ciglio, una serie di sfortunati eventi eventi rincorrono Paul, che con grande pazienza, volontà e simpatia riesce a superarli e a farsene una ragione, quella che gli altri intorno a lui, chi ne legge e chi lo guarda, proprio non riescono a comprendere. Paul Swift incarna la speranza, è l'ottimismo fatto persona, non riuscivo a credere ai miei occhi mentre rincorrevo tutti i fattacci e le sfortune capitate proprio a lui, che bonariamente si metteva l'anima in pace e continuava la sua vita come se nulla fosse successo. 

Sono molto combattuta su questo libro, e vi dico subito perchè: si tratta di un romanzo, nel romanzo, nel romanzo. Sì è un po' confusionario, tanti personaggi, e questo non mi ha permesso di affezionarmi a nessuno di loro, tanti luoghi (anche se tutte le scene sono con la bella Londra in sottofondo) e una parte di scrittura, o meglio, un lessico che non mi ha catturata ma bensì distaccata dal romanzo. 
Detto ciò la storia c'è ed è anche bella, alcuni personaggi mi hanno incuriosita piacevolmente, le riflessioni intense ed avvolgenti sono il fulcro nella vita di Marietta, Lilly e Paul


Il mio voto:


Susan.

lunedì 13 novembre 2017

In arrivo una novità targata Susan Elizabeth Phillips, le Fragilità del cuore, e voi cosa state aspettando?

Buon pomeriggio! 

Oggi è una giornata di presentazioni e proprio per questo vi annuncio l'uscita del nuovo libro di Susan Elizabeth Phillips, una delle più grandi autrici del romance dei nostri tempi!! 
Io ho amato moltissimo i suoi libri che fino ad ora ho letto e non potevo non aspettare con passione anche questo, in uscita il 16 novembre in ebook e il 30 novembre in cartaceo

Anche questa volta edito da Leggereditore che ormai puntualmente ci permette di seguire la Philips in ogni sua fatica letteraria!!!


 

Autore: Susan Elizabeth Phillips
Editore: Fannucci
Collana: Leggereditore
Genere: Romanzo rosa 
Data di uscita ebook: 16 novembre 2017
Prezzo ebook: 4,99 euro
Data di uscita cartaceo: 30 novembre 2017
Prezzo cartaceo: 16 euro 

Trama: 

Annie Hewitt è un’attrice con poca fortuna, arrivata a Peregrine Island nel bel mezzo di una violenta tempesta di neve. Avvilita e al verde dopo aver speso tutti i risparmi per esaudire gli ultimi desideri della madre malata, non le rimane altro che una fastidiosa polmonite, due valigie rosse piene di burattini e un vecchio cottage, dove si nasconde una misteriosa eredità che potrebbe risollevare le sue finanze. Ma le giornate a Peregrine saranno tutt’altro che semplici per lei: destreggiandosi tra una vedova solitaria, una bambina muta e degli isolani ficcanaso,

Annie scoprirà di essere impreparata ad affrontare la vita su quell’isola così fredda, selvaggia e inospitale. A complicare il tutto, l’inaspettato incontro con Theo Harp, l’uomo che le aveva spezzato il cuore quando entrambi erano solo adolescenti, diventato oggi uno scrittore solitario di romanzi horror. Ma quell’uomo sarà ancora temibile come lei ricorda o sarà una persona nuova? Intrappolati insieme in un’isola innevata al largo della costa del Maine, Annie non potrà più scappare dal passato e dovrà decidere se dare ascolto alla sua testa oppure al suo cuore...

Ironia, passione e mistero per una storia emozionante e ricca di sorprese.

Che ne pensate di questa uscita? Siete pronti per scoprire cos'ha in serbo per Annie, Peregrine Island? Io dopo la serie Puffin Island di Sarah Morgan non riesco a non apprezzare questo genere perciò sono sicura che mi butterò a capofitto su questo libro!!!



 






Luna

Siete pronti per cucinare insieme a Luke e Sookie? Ecco in arrivo il libro di Una mamma per amica!



Buon pomeriggio miei appassionati lettori! 

Oggi voglio presentarvi una fantastica uscita del 16 novembre! Vi sto parlando di un libro di ricette fantastico!! 

Non so se anche voi siete dei grandi appassionati di Una Mamma per amica come me ma io davvero le adoro e ho adorato questa serie tv! 

Quando ho scoperto che sarebbe uscito il libro non vedevo l'ora di cucinarle per potermi sentire più vicina a Luke e Sookie, non dobbiano fare altro che ringraziare la Leone Editore per questa meraviglia!!! 



 Editore: Leone Editore 
Pagine: 288 
Collana: Satura 
Prezzo: 19,90 euro


Trama: 


Ricette di ogni genere, dai drink di Emily Gilmore ai dolci di Sookie, dagli hamburger di Luke all’amato caffè di Lorelai e Rory, uscite direttamente dalla serie cult in tutto il mondo. Le ricette di Una mamma per amica è nato come un progetto finanziato online, e la raccolta di fondi è stata chiusa in meno di un mese. Pubblicato a ottobre 2016 negli Stati Uniti, il libro ha venduto già più di centomila copie in America, e un’edizione tedesca è in programmazione.
E questo che dolce mai sarà? Per scoprirlo non dovete fare altro che acquistare il libro!!! 
E continuate a seguirci perchè non ho finito di presentarvi questa meraviglia di libro!!! 

 


Luna 

sabato 11 novembre 2017

Anteprima: "Il moderno Scrooge" di Chiara Tremolanti

Eccoci lettori! 

Oggi vi segnalo questa novella "Il moderno Scrooge" in uscita questo mese, in versione self di Chiara Tremolanti. La trama mi ha rapita e sono super curiosa di leggerla! Negli ultimi anni ho decisamente smesso di amare l'armonia e l'atmosfera natalizia, per cui quale altro buon motivo per leggerlo, e magari ricredermi??


Data di pubblicazione: 13 Novembre (indicativo)
Pagine: 50

Trama: Alexis, una giovane bibliotecaria, odia profondamente il Natale e le sue sfaccettature zuccherose. Ma non è mai troppo per ricredersi e farsi avvolgere dalle speranze dello spirito natalizio.

Il moderno Scrooge è una novella breve nata dalla magia del Natale e dai sentimenti di cambiamento.


Susan.

Anteprima: "Love Forever" di Jay Crownover

Salve a tutti!

Finalmente è uscita la cover dell'attesissimo terzo capitolo della Welcome Series di Jay Crownover, e questa volta ci porterà dall'altra parte di The Point, insieme a Titus, io sono super curiosa di scoprire cosa accadrà! Edito anche questo da Newton Compton il titolo scelto è Love Forever


Uscita: 23/11/2017
Costo: eBook  € 5,99; Cop. rigida  € 10,00
Pagine: 352

Trama: Titus King è un uomo che ha sempre visto il mondo in bianco e nero. Giusto o sbagliato, niente mezze misure. E questo è uno dei motivi per cui, da adolescente, ha lasciato la famiglia per cercare di costruirsi una vita migliore, da solo. Adesso che è diventato un investigatore di polizia in una delle città con il più alto tasso di criminalità del Paese, non può negare che la sua esistenza abbia assunto notevoli sfumature di grigio. In giro c’è un criminale che si è lasciato alle spalle una lunga scia di distruzione e morte, e la differenza tra giusto e sbagliato, quando Titus pensa a lui, si fa sempre più labile. Come se non bastasse, a minare il suo ferreo senso della moralità c’è anche la bellissima e misteriosa Reeve Black, tornata di recente in città. Reeve rappresenta un pericolo ma anche ciò di cui lui ha davvero bisogno: insieme si troveranno nel fuoco incrociato di una guerra sotterranea e letale. La posta in gioco è la redenzione...


Vi lascio con una chicca! Perchè sembra confermato che a Marzo 2018 arriverà "The Breaking Point Series", quella facciata di The Point con protagonisti che già abbiamo incentrato nel corso della "Welcome Series" ovvero il primo capitolo dal titolo "Honor" ci racconterà la storia di Nassir! Quanti come me l'aspettano? XD



Susan.

Anteprima: "Quante volte ti ho odiato" di Kelly Siskind

Bentrovati lettori! 

Arriva anche in Italia il primo capitolo della Over the top Series di Kelly Siskind con il titolo "Quante volte ti ho odiato", edito da Newton Compton, andiamo a scoprirlo! 


Uscita: 16/11/2017
Costo: eBook  € 5,99; Cop. rigida  € 10,00
Pagine: 352

Trama: Un viaggio con le amiche nel paradiso sciistico di Aspen: è proprio quello di cui Shay ha bisogno per dimenticare la rottura con il suo ex. E il fatto che, oltre alle piste da sci meravigliose e all’affetto delle amiche, ci siano bei ragazzi praticamente ovunque, di sicuro non guasta. Ma il sogno viene interrotto quando uno spericolato sciatore la mette al tappeto, travolgendola. La guerra è iniziata. 
Kolton non ha esattamente idea di cosa in Shay lo faccia infuriare. Non solo fa fatica a rimanere lucido in sua presenza, ma la ragazza sembra avere la particolare capacità di fargli perdere la calma. Quando la rabbia si trasforma in una chimica esplosiva, i due verranno travolti dall’intensità di un’avventura che lascia a entrambi dubbi e insicurezze. Ma c’è qualcosa che va oltre l’odio e la passione, e Kolton e Shay, tra le scaramucce e i litigi, potrebbero scoprire di provare qualcosa di importante… Se solo riuscissero a smettere di detestarsi.


Le regole dell’amore non seguono mai uno schema preciso



Susan.

venerdì 10 novembre 2017

Release Party: Recensione di "Chills" di Mary Sangiovanni

Buongiorno lettori!
Oggi esce Chills, il nuovo romanzo di Mary Sangiovanni edito da Dunwich Edizioni, che ho avuto modo di leggere in anteprima (e di questo ringrazio davvero infinitamente la CE per la possibilità). Non perdetevi quello che penso di questa nuova storia che ha saputo fondere insieme sfumature spaventose tipiche dell'horror con gli enigmi e la tensione tipici di un thriller.


Ma andiamo a scoprire meglio cosa ci aspetta!

Titolo: Chills
Autore: Mary Sangiovanni
Genere: Horror/Thriller
Pagine: 236
Prezzo ebook: 3,99€ 
Prezzo cartaceo: 12,90
Data di uscita: 10 novembre 2017
Link di acquisto: https://goo.gl/gnEGBv

Trama:
Tutto comincia con una brutale nevicata a maggio. L’area più colpita è la cittadina rurale di Colby, nel Connecticut. Le scuole e le attività sono chiuse, la rete elettrica è fuori uso, e il detective Jack Glazier trova un cadavere nella neve. Sembra essere la vittima di un bizzarro omicidio rituale. Non sarà l’ultima. Mentre la neve si accumula, così si accumulano i sacrifici. Tagliato fuori dal resto del mondo, Glazier si allea con una specialista dell’occulto per scovare la società segreta che si nasconde tra loro.
Gli dei che adorano sono inimmaginabili. I poteri che evocano sono inarrestabili. E le cose che faranno alla brava gente di Colby sono profondamente, orribilmente innominabili…

Recensione:

Ci sono dei momenti in cui sei in balia degli impegni e del tempo che sfugge, al punto da non riuscire quasi più a leggere e a trovare la giusta ispirazione per scegliere un romanzo piuttosto che un altro. Momenti in cui, ad un certo punto, ti capita davanti un libro, così, per caso, senza che tu l'abbia cercato, un libro che sembra chiamarti, anche se la paura di non riuscire a combinare nulla ti si è incollata addosso. Un romanzo che alla fine riesce a scrollarti di dosso tutto, il timore di non riuscire più a leggere, di farsi sfuggire il tempo che scorre senza riuscire a combinare nulla. 
Una storia che ti trasporta in un mondo così vicino a noi, così attuale in alcune sfumature da coinvolgere il lettore. 
Ma partiamo dall'inizio.

Immaginatevi una tranquilla cittadina del Connecticut, dove bene o male le persone si conoscono e la bella stagione è ormai alle porte, anzi, in un giugno che si appresta ad iniziare, tutti sarebbero anche pronti per le giornate passate all'aria aperta, sotto il caldo sole estivo. E invece no, in questa cittadina di campagna nevica. A giugno. Nevica a tal punto che tutto è bloccato, le macchine parcheggiate ai lati delle strade, le porte delle case, uno non fa in tempo a spalare la neve che *puff*, è subito di nuovo là, ad impedire ogni cosa. Niente comunicazioni, niente internet. Nulla di nulla. 

Sentivano il freddo che provava a strappare la pelle dalle ossa e sentivano anche qualche altra cosa: una sorta di disperata solitudine che cercava di strappare la tranquillità dalle anime.

E come se non bastasse questo gelo innaturale per una semplice cittadina rurale, arriva anche la morte. Un cadavere viene ritrovato in una situazione che insolita e bizzarra è davvero dir poco, seguito da altre morti sospette e quasi senza una spiegazione plausibile e razionale. Una città in balia di qualcosa di innaturale e incomprensibile, in balia della paura e della disperazione per qualcosa che non si riesce ad affrontare.
In questa situazione incontriamo i protagonisti, a partire da Jack Glazier, detective che ha il compito di coordinare le indagini e riuscire a dare una risposta ai cittadini di Colby, nonché di proteggerli. Un personaggio davvero particolare, determinato, che esprime al meglio la dedizione al lavoro, ma anche l'amore per la sua famiglia, nel suo esser disposto a tutto pur di salvarla. Dovendosi scontrare contro qualcosa che non conosce, come il mondo dei rituali di quella società segreta che sta cercando di evocare gli dei e le creature di quel culto a tratti folle che seguono. Occulto che ci porta la seconda protagonista, Kathy Ryan, una specialista di pratiche occulte e rituali per arcaici dei e mostri con un passato infelice, che le aveva però permesso di essere la persona forte e decisa che era ora. A lei chiedono aiuto per poter risolvere il caso, alla sua conoscenza e al suo punto di vista più allenato nel campo di singolari rituali. Credo di averla adorata dall'inizio, dal suo modo di pensare e dalla sua particolare capacità di vedere gli altri:

E' come... camminare in un miraggio. O in un ricordo. Un qualche tipo di spazio piatto, una qualche eco di un momento che è stato o che sarà ma che non avverrà mai e poi mai dove e quando ci sei tu. Ogni cosa - la gente che parla e ride, che balla, che mangia, che lavora, che discute, che fa sesso, che si sposta nel tempo e nello spazio - ogni cosa succede intorno a te e tu sei nel mezzo di tutto ciò ma non sei reale, non sei lì davvero. Sei soltanto... sovrapposto al mondo. All'inizio vuoi conoscere il segreto, il perché ognuno sembri capace di mescolarsi e diventare parte del miraggio, di connettersi alla sua fisicità, ai suoi odori e gusti e colori, e di renderlo reale. Ma nessuno sembra capire perché tu non riesca a farlo e così nessuno sa spiegarti come si faccia. Perciò tu osservi e imiti rozzamente nella speranza di comprendere, ma non è così - non puoi - e ciò ti fa arrabbiare. Mandi giù quella rabbia perché di sicuro non ti aiuterà a integrarti e la seppellisci sotto le tue idee segrete di come dovrebbero essere la vita e l'amore e la felicità, idee che non possono far altro che immergersi nella rabbia all'interno della tua testa. A ogni rifiuto sociale, come un promemoria a ricordarti che sei soltando un miraggio, accumuli sempre più di quella rabbia, che si comprime e si trasforma in odio. E quell'odio è l'unica cosa reale nel tuo livello oltre a te, soltanto tu e il tuo odio incollati su un mondo che non è il vostro e non vuole esserlo. E quando hai trascorso abbastanza tempo incollato nella versione di qualcun altro della vita, con l'odio a supportarti la maggior parte dei giorni, quell'odio comincia a traspirare, qualche volta a esplodere. Qualunque cosa fossi, l'odio diventa ciò che sei, ciò che ti definisce e ti delinea, e ciò che in ultima analisi simula il tipo di fisicità che stavi cercando da sempre. Non è abbastanza, però, e forse sai che non lo sarà mai...

A completare la task force impegnata nel caso troviamo l'affascinante irlandese Reece Teagan, che ha saputo dimostrare una forza inaspettata durante la storia, e Morris, che mi ha sorpreso per la sua capacità e il suo prendersi cura degli altri. 

Mi viene da domandarmi per quali motivo siamo stati messi qui esattamente. Per esempio, cosa dovremmo dimostrare? Cosa stiamo cercando di ottenere? Siamo tanti piccoli aneddoti, collegati insieme in una catena che racconta una storia di... cosa? 
[...]
Forse siamo qui soltanto per ascoltare la risata di un bambino, o sentire il bacio di una donna, o capire in un gioco di sguardi tutto quello che non potremmo comprendere a parole. E così capisco che non siamo qui per conquistare l'universo, ma per sperimentarne tutte le sfaccettature, un momento alla volta: quelle belle, quelle brutte, quelle indifferenti, quelle meravigliose. Non è futile e non è insignificante contare le piccole cose accumulate più di quanto sia insignificante contare la ricchezza di un dollaro alla volta. Cosa altro abbiamo in questa vita, se non le piccole cose che ci fanno brillare o che brillano per noi?

E poi ci sono loro, la Gente Azzurra e quelle creature che sono state evocate: inquietanti, grottesche, senza una natura ben definita e senza una consistenza prevedibile che possa permettere agli uomini di contrastarle.
Ho letteralmente divorato questo romanzo in pochi giorni. La storia è originale, le descrizioni e i dialoghi sono coinvolgenti e i personaggi li conosciamo durante tutto l'evolversi della trama, attraverso i loro pensieri e i dialoghi che avvengono tra di loro. Scopriamo i loro pregi e i loro difetti man mano che si trovano di fronte al pericolo, alla frustrazione per quell'enigma che non riescono a risolvere in modo repentino, all'impotenza per il non riuscire a impedire che ulteriori omicidi avvengano. Troppi. Viviamo con loro queste emozioni, lottiamo con loro quando si ritrovano ad essere in pericolo, li incitiamo quando arriva il momento del confronto diretto.
E' un romanzo che non potrei non consigliare a chiunque, anche a chi magari non è avvezzo al genere horror, perché nella storia l'autrice ha saputo davvero rendere al meglio non solo le situazioni, ma anche gli stessi personaggi.

Il mio voto è:

Potete acquistarlo qui!





Lothìriel